CONVENTION FI

mercoledì, gennaio 8th, 2014 @ 8:50AM

CONVENTION ORGANIZZATA DALL SEN. ADA URBANI

Grande entusiasmo per la nuova Forza Italia

Come Silvio Berlusconi aveva richiesto nel costituire la nuova Forza Italia, ovunque si stanno fondando i club “Forza Silvio”. La meta dei 2000 “circoli”, che era stata prefissata e celebrata con la kermesse romana del dicembre scorso è stata ampiamente superata. Sembra, anzi, che si stia raggiungendo quota 12.000 club in tutto il Paese. Lo ha detto l’On Brunetta, intervenendo telefonicamente ad una convention organizzata dalla sen. Ada Urbani, nella quale si sono ritrovati riuniti eletti ed amici di Forza Italia che avevano dato la disponibilità a partecipare alla costituzione di club in tutta l’Umbria, da Città di Castello a Terni, da Corciano a Foligno, da Città della Pieve a Spoleto ad Orvieto ecc.

Nella riunione, alla quale hanno partecipato circa 120 forzisti della prima ora e tanti giovani che hanno aderito all’invito del presidente Berlusconi ad impegnarsi per essere protagonisti in prima persona della vita politica che li riguarderà personalmente, si è delineato il ruolo centrale di momento di aggregazione e luogo di dibattito politico che il club avrà nel movimento che si sta costituendo e del quale si sta attendendo con ansia la nomina dei rappresentanti politici regionali.

I club saranno il ponte tra le scelte politiche del partito e la società civile. Formati da persone che gratuitamente mettono a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per segnalare problemi e proposte, troveranno poi nel partito quel “microfono” in grado di rappresentare le situazioni e di dare risposte.

I club sono già una realtà nella nuova organizzazione del movimento, dalla quale quest’ultimo potrà prendere nuove forze per le sfide elettorali a cui sarà presto chiamato anche a livello locale.

Nel dialogo, scaturito spontaneamente durante la convention, è emersa una forte carica per un impegno fattivo ed un entusiasmo che ricorda quello dei primi tempi per la realizzazione della rivoluzione liberale di cui l’Italia ha ancora bisogno.

Posted by
Categories: Comunicati Stampa

Comments are closed.