Ada Spadoni Urbani, interviene sulla crisi delle aziende chimiche del ternano

martedì, marzo 25th, 2008 @ 1:58PM

 “Piena solidarietà alle forze lavoro della aziende chimiche del ternano, che attraversano di nuovo un periodo di forte crisi, con i lavoratori della Meraklon in ferie forzate fino al 6 aprile e quelli della Teofran alle prese con la richiesta, da parte dell’azienda, di metterne in mobilità una trentina.

A fronte della sempre più precaria situazione occupazionale, preoccupa il silenzio dell’assessore regionale all’economia Giovannetti, peraltro già responsabile regionale della Cgil. Non si può assistere silenti al dramma del polo chimico ternano, al blocco della produzione ed al rischio licenziamenti, problematiche derivanti anche dall’inefficacia del Piano regionale per l’energia, che prevede ampliamenti solo fino a 400 megawatt, indispensabili per l’abbatimento dei costi, quando sarebbe stato necessario autorizzare quote ben più rilevanti per rendere appetibili gli investimenti in questo settore, che infatti non ci sono stati. Inoltre, la crisi del settore chimico ternano è acuita dalle solite carenze infrastrutturali, che non consentono il pieno raggiungimento dei mercati.

Insomma, la politica energetica della Regione Umbria, così come quella industriale, il cui piano ancora non è stato prodotto  dall’esecutivo, fa acqua da tutte le parti”.

Posted by
Categories: Comunicati Stampa

No comments yet. Be the first!

You must be logged in to post a comment.