La ricetta della Giunta regionale sul problema dei rifiuti è solo una favola

giovedì, febbraio 14th, 2008 @ 10:52AM

 La ricetta della Giunta regionale sul problema dei rifiuti è solo una favola: proporre di risolvere la questione limitandosi a dire che non si devono produrre, non è una risposta a niente.

La realtà è ben altra: c’è stata una politica scellerata dell’ultimo governo spinta dalla sinistra radicale e dai verdi con i risultati che si vedono in Campania.

All’estero, abbiamo potuto visitare città che hanno dato soluzioni vere e condivise dalla gente, come a Vienna, dove si spendono solo 1.000 euro ogni anno per smaltimento, riscaldamento ed energia. Lo ha riferito ai consiglieri regionali ed ai tecnici partecipanti alla missione di studio sul tema del mese scorso chi abita in quella realtà, in presenza di un impianto che termovalorizza tutto ciò che non si può recuperare. Qui da noi in Umbria si propongono soluzioni ideologiche contro qualsiasi situazione risolutiva: opzioni sperimentali o inadatte ad una regione piccola come la nostra, preferendo quasi far “viaggiare” i rifiuti piuttosto che eliminarli. Questo allo scopo di accattivarsi il consenso di una parte contro l’interesse della maggioranza dei nostri corregionali. Lo ripeto: nessuno propone di incenerire, ma di termovalorizzare per produrre energia  e riscaldare quanto resta dopo aver tentato tutto per recuperare dai rifiuti carta, vetro, metalli, compost e dopo aver attuato politiche di riduzione della produzione dei rifiuti stessi. Ma sognare non si può, perché in casi come questo significa dormire e basta.

Sono convinta che non sarà facile in Umbria arrivare ad un piano che concili il non fare emerso oggi con le discariche ormai al limite, l’inceneritore di Terni chiuso e l’emergenza alle porte. Chiedo all’Assessore cosa possa fare con questa maggioranza divisa per la realizzazione del nuovo piano e se si renda conto che potremmo avere anche solo tre anni di autonomia prima dell’allarme.

Spero comunque che, a quella data, i cittadini in Umbria abbiano scelto per un’altra politica.

 

Posted by
Categories: Comunicati Stampa

No comments yet. Be the first!

You must be logged in to post a comment.